Le ferite si curano con l’Inchiostro – Blog e Diari che fanno bene

CREANDO POTEVO GUARIRE,

CREANDO RITROVAVO LA SALUTE

Søren KIERKEGAARD

Scrivere ci permette di esprimere quello che a voce ci neghiamo di dire.  Man mano che l’inchiostro segna sulla carta i nostri ricordi, i nostri pensieri, questi si fanno più lucidi e riusciamo a comprenderne i confini, ritrovando la nostra intima tenacia per superare la parte dolorosa di questi. A tutte le età scrivere aiuta a star bene.

E’ del 2012 una ricerca, redatta da Azi Barak, Università di Haifa, che ci dice come il blogging, ovvero lo scrivere online, aiuta i ragazzi ad avere una maggiore AUTOSTIMA, a combattere lo STRESS e a migliorare le relazioni sociali. Lo scrivere diventa un processo creativo che trasforma le emozioni e ci rende capaci di fronteggiare quanto ci accade.

Scrivere un Diario/Blog personale o qualunque altra forma di scrittura espressiva, risulta una delle vie maestre per combattere e scaricare lo stress, la fatica. Viviamo sempre di corsa e spesso non abbiamo neppure il tempo di pensare a cosa stiamo vivendo, ecco, è il momento di fermarsi e scrivere. Un vero allenamento alla creatività che ci permette di curare i nostri momenti tristi.

Nel film DEMOLITION (2015) di Jean-Marc Vallèe, Davis ha appena perso la moglie in un incidente stradale. Nel torpore confuso del suo dolore, comincia ad affrontare il suo lutto scrivendo. Si tratta di lunghe lettere che invia all’Ufficio reclami di una ditta di distributori automatici, con cui ha avuto a che fare mentre era in ospedale, ma dopo le prime righe Davis parla di sé, racconta il suo lutto, parla delle sue emozioni, si mette nero su bianco. Questo gli permette di appropriarsi di emozioni che non riesce a manifestare in alto modo, lo mette in contatto con gli altri, lentamente lo avvicina a sistemare le cose.

SE DEVI AGGIUSTARE QUALCOSA, DEVI SMONTARE TUTTO

( DAVIS -Jake Gyllenhaal, “Demolition”)

Scrivendo si scompone quello che abbiamo vissuto, ne vediamo i frammenti, i gesti assumono importanza uno per uno, le parole risuonano più forti, noi impariamo a vedere altro, a collegare, connettere, fino a diventare padroni di quello che abbiamo vissuto, vedere altre prospettive, significati. E da quel momento possiamo RISCRIVERE.

Si parte sempre da un foglio bianco e poi, lentamente, la vita che siamo, con le sue emozioni e le sue difficoltà finisce con lo scivolarci su, trovando posto e le giuste parole di accompagnamento. Scrivere un DIARIO, annotare i nostri vissuti, i pensieri e gli eventi permette di restare in contatto con le proprie emozioni e di non perdere allo stesso tempo il senso della realtà.

Scrittura Nuda avvicina la penna alla pagina bianca e ti accompagna mentre si crea una NARRAZIONE unica e speciale della propria esperienza. Dedicandoci insieme ad alcuni momenti, episodi, ricordi della vita vissuta, si trovano altri punti di vista, si trova un nuovo modo di vederli. Narrandoli, come su un diario, i frammenti prendono posto, riaffiorano odori e sapori di un tempo, si riorganizzano i pensieri e si scoprono nuove sfumature, spesso più adattive e quindi più gradevoli, di quello che si è vissuto.

Certo, scrivere non può prendere il posto di una terapia, ma aiuta a curare le proprie ferite e a rendere più facile andare avanti.

ARTICOLO A CURA DELLA DOTT.SSA MARZIA CIKADA, PSICOLOGA, PSICOTERAPEUTA, BLOGGER.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...