Scrivere non è la panacea di tutti mali. Forse.

“Che cosa vuol dire addomesticare?”

“E’ una cosa da molto dimenticata. Vuol dire creare dei legami…”
“Creare dei legami?”
“Certo”, disse la volpe. “Tu, fino ad ora, per me, non sei che un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo”.
Antoine de Saint-Exupéry

Questo breve estratto di dialogo tra Il Piccolo Principe e la Volpe non smette di affascinare lettori di ogni età. Il motivo è semplice: la nostra vita ruota intorno ai legami affettivi e molte delle nostre energie vitali vengono investite in questa attività.

Alla base dei legami affettivi ci sono i sentimenti e le emozioni. Non ci sono emozioni buone ed emozioni cattive, ma solo un uso disfunzionale delle medesime.

Nella lettura degli articoli di Scrittura Nuda, avrai avuto modo di comprendere perché la scrittura autobiografica esperienziale guidata è un approccio che offre molti benefici nella propria vita e che una profonda consapevolezza del proprio mondo interiore sia da preferire al cieco brancolare preda dei propri grattacapi.

Le emozioni necessitano di essere addomesticate, ovvero di essere rese comprensibili e gestibili per non sopraffarci. Ma ognuna di esse è fondamentale, nessuna esclusa.

La penna, dunque, è in grado di aiutarci ad addomesticare il dolore, la rabbia e l’amore.

Scrivere interrogandosi sul significato e soffermandosi ad assaporare le parole, serve a riprendere contatto con se stessi e a respirare aria nuova. Reprimere i sentimenti è dannoso. È come se avessimo dei cervelli ruminanti, c’è  bisogno di masticare i vissuti più volte, attraverso il filtro non solo dei ricordi, ma anche della comprensione.

Per la rabbia è comprensibile che sia così. Io, che sono piuttosto sanguigna, ho bisogno di farla depositare sul fondale, prima di vederci chiaro; scrivere mi aiuta spaziare tra i punti di vista e i nodi emotivi su cui non ero riuscita a soffermarmi, presa nel vortice dell’esperienza. Ma lo stesso può dirsi dell’amore e di tutti quei sentimenti che ci sovraeccitano e ci fanno perdere la lucidità.

Secondo molti studi (Pennaker 2004) la repressione di sentimenti e stati d’animo causa fonti di stress che si placano solo se si riesce a “raccontarli” a qualcuno.

Il racconto in forma anonima libera chi lo scrive da sovrastrutture etiche e morali quel tanto che basta a spurgare – come avviene nel rituale delle confessioni religiose  – ciò che è causa di oppressione. A chi non è mai capitato di ricevere le confidenze non richieste di perfetti sconosciuti o quasi? Questo accade perché la non tracciabilità della propria testimonianza ci mette al riparo dal giudizio.

Tuttavia (Pennaker 2004) le persone non sempre si fidano dell’interlocutore e che solo la scrittura scioglie i freni inibitori. La scrittura, invece ci garantisce un anonimato pressoché totale.

Ma la scrittura è molto di più. La scrittura libera associativa, ad esempio, ci dà una mano a sgomberare la mente dai pensieri ossessivi, perché il cervello umano ha la meravigliosa capacità d’incagliarsi su problemi da risolvere, senza riuscire ad andare oltre. In questo caso, la scrittura elimina i pensieri sbarramento. Non solo.

  • La scrittura ci aiuta a focalizzare. Alcuni esercizi sono mirati ad impegnare la memoria in modo diverso.
  • La scrittura fornisce strumenti di problem solving – pensiamo alla creazioni di mappe mentali, ad esempio.
  • La scrittura favorisce la scrittura. Se si deve scrivere per forza, prima d’iniziare è bene dedicare 10 minuti di scrittura alla scrittura libera.

La scrittura non è la panacea di tutti i mali. Ma aiuta a rendere più sopportabile e piacevole l’esistenza.

scrittura autobiografica

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...